You are not old enough to view this content
Non vendiamo alcolici ai minori di 18 anni. Devi avere almeno 18 anni per visitare questo sito web. Non condividere i contenuti di questo sito con nessuno di età inferiore ai 18 anni. Hai più di 18 anni?

By entering this site you are agreeing to the Terms of Use and Privacy Policy.

Fornitori

Nessun fornitore

Riferimento: pr#0233

Marca: Bosman Adama

Bosman Family Vineyards Adama rosso

(0)
La zona Sud Africa, Walker Bay Uva 63 %Shiraz , 21 %Mourvedre , 6 %Grenache Noir, 5 %Cinsault , 1 %Primitivo , Bottiglia 0,75 l Alc perc 14,5% Imbottigliatore Vini Bosmani Mangiare Casseruole, carni alla griglia, stufati, formaggi a pasta dura Allergeni solfito Anno 2021
Prezzo € 13,15 Prezzo base € 14,65
Più
Ultimi articoli in magazzino
Tutte le migliori vendite

Elenco dei prodotti per la marca Henri de villamont

Henri de villamont

Savigny Les Beaune

Alla fine del XIX secolo, nel cuore della Borgogna a Savigny les Beaune, un appassionato e idealista produttore di vino Léonce Bocquet (che possedeva contemporaneamente il noto Chateau Clos de Vougeot e parte dei vigneti) costruì quelle costruzioni realizzate per consentire la vinificazione e l'affinamento dei vini delle sue diverse cantine. Per questo Charles Suisse (famoso architetto dell'epoca e professore all'Ecole des beaux arts) fu incaricato di realizzare un edificio originale e massiccio. La sua fantasia ha composto quegli edifici con i consueti colori della regione, riconosciuti da tutti come i più belli e maestosi del mondo vinicolo della Borgogna. La sua costruzione e costruzione ha richiesto 8 anni, ma cambia in un certo senso con la sua pista unica, il volto della Cote de Beaune.

Dopo la morte di Léonce Boquet, la cantina ha avuto diversi proprietari, fino a quando il gruppo familiare svizzero Schenk, uno dei leader europei nel mercato del vino e diffuso nei principali paesi vinicoli, l'ha acquistata nel 1964. A quel tempo, fu fondata Henri de Villamont.

Pinot Nero Borgogna

vitigno Pinot Noir

Tra la fondazione della casa nel 1964 e il 2004, Schenk ha sviluppato l'attività della sua filiale borgognona fino a produrre più di 20 milioni di bottiglie. Nel 2004, stanca di correre dietro a questo enorme volume che si aggiungeva alla necessità di restituire la posizione di marmellata della tenuta, la famiglia Schenk decise di abbandonare l'attività di contrattazione.

Questa decisione è stata seguita molto rapidamente da un'importante politica di investimenti tecnici: la cantina è stata completamente rinnovata e riprogettata per offrire i migliori strumenti enologici, con elevate prestazioni ed efficienza.

Per seguire questa nuova visione della qualità, Pierre Jhean è diventato il nuovo direttore del luogo e l'enologo che ancora oggi è responsabile della gestione dell'associazione. Questo "e" assume il suo pieno significato guardando da vicino le radici di questo puro prodotto borgognone. Pierre è un enologo di Meursault, dove la sua famiglia gestisce una tenuta. La sua abilità tecnica ha naturalmente influenzato l'evoluzione della tenuta

Tutti questi cambiamenti commerciali, tecnici e qualitativi hanno portato a una diminuzione della produzione dell'azienda: da 20 milioni di bottiglie nel 2004 alle 350.000 di oggi. Vengono tutti dalla grande Borgogna: dalla Cote Maconnaise a Chablis.

VINI

Henri De Villamont offre ora una gamma completa di grandi vini della Borgogna, alcuni dei quali provengono dalle tenute della casa. 10 ha coltivati ​​a pinot nero e chardonnay:

Savigny les Beaune "il villaggio" Monopole bianco e rosso

Savigny 1er cru "Clos des Guettes" bianco e rosso

Chambolle-Musigny

Chambolle Musigny 1er cru “Les Chatelots”

Chambolle Musigny 1er Cru “les Feusselottes”

Chambolle Musigny 1er cru “Les Baudes”

Chambolle Musigny 1er cru “Ribes”

Grands Echezeaux Grand cru: mezzo ettaro.

Tutti sono raccolti esclusivamente a mano.

Frutto di una politica agricola sostenibile applicata all'intero vigneto, di una vinificazione che rispetta la qualità delle uve e si adatta a ciascun terroir, questa produzione diretta funge da riferimento per l'acquisto di uve da viticoltori accuratamente selezionati.

La stessa cura viene riservata ad ogni denominazione, con l'obiettivo di scegliere materie prime eccellenti che poi producano grandi vini. Un controllo delle viti da parte del team tecnico e la sostenibilità nei contratti di fornitura consentono di produrre vini di qualità identica a quelli prodotti nelle proprietà della casa. L'accento è posto sulla costante ricerca di esprimere il meglio di ogni clima.

Ogni anno i vini vengono invecchiati con cura nelle tradizionali botti di Borgogna da 228 litri, nelle storiche cantine della casa.

Questi vini vengono invecchiati con la massima cura in cantine a volta da 6 a 18 mesi. Le botti provengono esclusivamente da boschi di querce francesi con un'adeguata proporzione di botti nuove. Successivamente, viene fatto ogni sforzo per preservare l'autenticità e le qualità intrinseche dei vini.

Anche qui il lavoro dell'enologo assume tutto il suo significato. La sua conoscenza dell'annata unita all'esplorazione del terroir gli permette di scegliere l'essenza del rovere, il bottaio artigianale e la tostatura, che metteranno in risalto il vino in lavorazione

Queste potrebbero essere le caratteristiche della casa Henri de Villamont. Vinificare, produrre, invecchiare e offrire vini di grande finezza che coniugano rispetto del terroir e modernità. Pierre Jhean si impegna a combinare l'equilibrio e la finezza dei climi borgognoni per trarne il meglio.

Filtri attivi

Seguici su Facebook